ACTV ORARI NAVIGAZIONE PDF

Come Arrivare a Venezia dall’Aeroporto Marco Polo: orari e mappe delle linee. Piazzale Roma, terminal degli autobus e del servizio Actv di Navigazione, e il. This Pin was discovered by – jhe√©. Discover (and save!) your own Pins on Pinterest. – one of the best views of Venice and the Lagoon (ACTV boat line 2 from ia).

Author: JoJolkree Akinolmaran
Country: Russian Federation
Language: English (Spanish)
Genre: Sex
Published (Last): 7 June 2008
Pages: 110
PDF File Size: 4.79 Mb
ePub File Size: 12.7 Mb
ISBN: 237-3-55213-344-5
Downloads: 63916
Price: Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader: Donris

Gestisce anche il trasporto pubblico urbano nel comune di Chioggia e parte di quello extraurbano nella provincia di Venezia. Al ogni anno vengono trasportati Con il marchio Hello Veneziagestisce:. PMV cura inoltre la progettazione e la costruzione della rete tranviaria [6]. Il primo esperimento [7] di un servizio pubblico regolare di navigazione ebbe luogo nelquando il primo vaporetto Regina Margherita fu utilizzato per una linea lungo il Canal Grande.

In concomitanza con l’apertura di Piazzale Roma e del Rio Novo come via di collegamento rapido verso Rialto e San Marco, furono introdotti anche i primi motoscafi di linea e iniziarono anche i primi studi tecnici per ridurre gli effetti del moto ondoso. La linea fu sostituita da un sistema di filobus. Nel entrano in servizio le linee automobilistiche e di navigazione notturne [8] che in precedenza erano svolte dalle normali linee, con orario notturno.

Nel gli uffici aziendali vennero trasferiti al Tronchetto. Quanto descritto, comporta che di fatto le linee di navigazione sono altamente stabili nel tempo per quanto riguarda sia le direttrici principali che la dislocazione delle fermate.

A questo vanno aggiunte le caratteristiche di servizio basate su corse regolari cadenzate e sull’effettuazione di tutte le fermate indipendentemente dal fatto che debbano scendere o salire passeggeri, caratteristiche che rendono le linee di navigazione praticamente equivalenti a un servizio di metropolitana su acqua.

Le linee di navigazione sono articolate in quattro categorie [10]:. A queste linee vanno aggiunte le linee notturne, che effettuano servizio continuativo tra la mezzanotte e le cinque del mattino in coincidenza con le analoghe corse notturne degli autobus tra Venezia e Mestre. Durante la stagione estiva il percorso della linea 2 viene prolungato per consentire un miglior collegamento con il Lido. Ne fanno parte le linee 3, 4. Le linee lagunari assicurano il collegamento tra il centro storico e il resto della laguna, ossia le isole di Murano, BuranoTorcelloSant’Erasmo e Vignole e verso gli approdi di terraferma di Punta SabbioniTreporti e Chioggia.

Le linee lagunari sono: Le linee stagionali sono indirizzate principalmente all’utenza turistica e a potenziare il servizio balneare verso il Lido ed effettuano servizio solo durante i mesi estivi. Tra la mezzanotte e le cinque del mattino circolano anche tre linee notturne: Zaccaria per il Canale della Giudecca servizio simile alla linea 2, con frequenza 40 minuti e rinforzo nei tratti tra Rialto e Tronchetto e tra S.

La linea Notturno Murano effettua il servizio circolare dell’isola di Murano con collegamento alle Fondamente Nove. Servizi speciali entrano in vigore in occasione della commemorazione dei defunti; in quell’occasione ACTV aggiunge un imbarcadero all’isola di San Michele Cimitero ed istituisce un servizio navetta con motoscafi e vaporetti gratuiti che ne agevola il raggiungimento.

Per le partite del Venezia Calcio, vengono istituite navette per lo stadio, inoltre ACTV talvolta mette a disposizione un ferry boat per il trasporto dei tifosi ospiti nel caso ne siano previsti un numero elevato dal Tronchetto al diporto velico di Sant’Elena, adiacente allo stadio.

Altre linee speciali vengono istituite durante il Carnevale. Tali linee sono necessarie in quanto questi eventi durano pochi giorni e avvengono in un periodo dell’anno caratterizzato da una pressione turistica modesta, che non richiede servizi aggiuntivi di navigazione.

Daldata la soppressione delle linee stagionali turistiche e l’utilizzazione di parte della loro numerazione per altri tracciati, in occasione del Carnevale vengono utilizzate denominazioni alfabetiche, abbreviazioni di maschere veneziane A-Arlecchino, B-Brighella, C-Colombina, P-Pantalone.

Dall’aeroporto Marco Polo

La linea 2 viene frazionata in due tronconi a causa di un secondo ponte ferroviario situato tra il Tronchetto e Piazzale Roma. Viene istituito un servizio navetta tra Sacca Fisola e Santa Marta.

La linea 3, invece, viene sospesa fino allo ristabilizzarsi delle condizioni meteo-mare. Sono previste ulteriori limitazioni in funzione del livello della marea: In caso di forte nebbia le linee maggiormente influenzate sono quelle servite da motoscafi che in tale circostanza sospendono tutti i collegamenti con il Lido sia quelli tramite il Bacino di San Marco che quelli attraverso il Canale dei Marani e transitano lungo il Canal Grande invece che lungo il canale della Giudecca.

  LM2917N-8 DATASHEET PDF

Anche la linea 1 viene limitata a Sant’Elena e non effettua la traversata verso il Lido. In caso di nebbia molto fitta, anche il collegamento con Murano viene effettuato tra Fondamente Nove e Murano Colonna con un servizio navetta di vaporetti. Molte volte i comandanti, per palesi ragioni di sicurezza, ritengono necessario limitare le corse o sospenderle addirittura alla fermata della Celestia. Anche nel caso di forti venti di scirocco possono essere necessarie limitazioni al servizio.

Alcune linee ad alta frequenza proseguono fino a Venezia Piazzale Roma. Il servizio ordinario viene svolto dalla 5: Durante le ore notturne esistono linee circolari che operano in coincidenza con il servizio notturno di navigazione.

Esistono anche linee integrative a orario ridotto, tipicamente dedicate ai lavoratori e ai collegamenti con le zone industriali, che effettuano un servizio limitato ad alcune fasce orarie e ai soli giorni feriali. Alcune linee considerate urbane per parte del loro percorso sono soggette alla tariffa extraurbana in quanto si estendono oltre i confini comunali verso i comuni suburbani.

Orari | Alilaguna

Dal 16 settembre sono entrate in servizio le linee tranviarie T1 Favaro-Mestre centro-Venezia e T2 Mestre centro-Marghera sul percorso definitivo. Nel periodo estivo il servizio urbano del Lido viene potenziato.

Esiste un servizio notturno fornito da un’unica linea che interessa le due isole. Le linee 6 e 7 hanno mantenuto la struttura a due capilinea Isola dell’Unione e Campo Marconi ; anche queste ultime risultano passanti per il centro di Chioggia. Le linee extraurbane gestite dall’ACTV hanno il loro caposaldo a Venezia o a Mestre e servono diversi comuni della provincia di Venezia. Alcune linee costituiscono dei collegamenti interprovinciali con Padova e con Preganziol.

In passato esisteva la linea Venezia-Treviso, ora divisa in due sezioni con scambio a Preganziol [18]. La flotta dei vaporetti comprende: Nella flotta sono presenti anche due esemplari sperimentali a trazione ibrida diesel ed elettrica i motobattelli E1 del e Liuto del impiegati per servizi a noleggio e che in passato sono stati utilizzati per il servizio turistico Vaporetto dell’Arte.

La flotta dei motobattelli foranei comprende mezzi di varie serie: Sandra Zennaro, dal nome del primo capitano dell’azienda di sesso femminile – prematuramente scomparsa – non impiegata nel servizio di linea. Altre due motonavi, Clodia e Adriasono distaccate all’ Azienda di trasporto di Taranto e utilizzate all’interno del Mare Piccolo.

Dall’aeroporto Marco Polo | VeneziaUnica City Pass

Negli anni sessanta la motonave Eraclea venne modificata da propulsione monoelica a bielica e utilizzata nel solo periodo estivo per il collegamento tra Venezia e Punta Sabbioni. Risale al la motonave Sandra Z. I ferry-boat, classificati dall’azienda come mototraghettisono: Secondo ; le pilotine LidoS. Polo ; due mototopi ed una lancia; nove fra chiatte e galleggianti. Alcune linee ad elevata affluenza di passeggeri e le linee notturne utilizzano principalmente autobus snodati. La colorazione degli autobus ha subito diverse modifiche nel tempo: ACTV mantenendo sempre in comune gli autobus di Mestre con quelli del Lido ha inviato nell’isola una vasta gamma di modelli.

Tutti gli autobus di rinforzo stagionale provengono da Mestre e vengono inviati mediamente a zctv anno scolastico per intensificare le corse al Lido. Fino alquando furono terminati i lavori per la costruzione di nuovi pontili di accesso ai ferry-boat appositamente progettati, gli autobus in servizio sulla linea 11 richiedevano delle caratteristiche costruttive specifiche. Dovendo essere caricati su ferry-boat per il traghetto verso l’isola di Pellestrina e verso Chioggia, bisognava risolvere il problema dell’inclinazione del pontone in caso di maree eccezionalmente alte o basse, quando c’era il pericolo che lo chassis dell’autobus cozzasse contro il pianale incastrandosi.

Questa variante specifica era denominata versione Lido. Prima ancora, il servizio veniva effettuato oorari gli unici autobus a chassis molto alto disponibili all’epoca, i modelli Alfa ASU, risalenti agli anni cinquanta. La rete urbana di Chioggia dispone inoltre dalnaigazione seguito alla sperimentazione a due capolinea con servizio di collegamento del centro storico esclusivamente con una linea dedicata, di tre Cacciamali a meccanica Iveco [16] alimentati a metano. Con l’introduzione dei 3 midibus i vecchi Menarini ancora in servizio 3 risalenti al e 1 al sono stati di fatto rimossi dalle linee circolari 1, 2, 6, 7 e solo in rari casi hanno continuato a prestare servizio in queste linee, ormai servite quasi esclusivamente dai BMB e dai midibus BMB.

Nel luglio del sono inoltre entrati in servizio 6 nuovi interurbani Irisbus Arway 12 alimentati a gasolio. Nel corso degli anni, numerazione e percorsi delle linee di navigazione hanno subito variazioni dovute all’imposizione di divieti di navigazione lungo alcuni tratti fondamentali Rio Novo, Rio delle Galeazzead esigenze di razionalizzazione del servizio e alle modifiche del flusso di traffico dei passeggeri verso alcune aree Tronchetto.

  KARMAKSHETRA PAPER PDF

Un primo impatto importante si ebbe nel dicembre con la chiusura del Rio Novo al traffico dei motoscafi, determinata dai danni causati dal moto ondoso agli edifici e alle fondamente lungo orark canale [25]. Ancora maggiore fu l’impatto sulla tratta Lido-Piazzale Roma, dove i tempi di percorrenza passarono dalla mezz’ora scarsa naviigazione a circa 50 minuti [27]senza contare il temporaneo sovraccarico del traffico lungo il Canal Grande dovuto al rispetto di tale divieto.

Si ebbe quindi come effetto a cascata una ristrutturazione radicale dell’intero servizio di navigazione che coinvolse quasi tutte le linee principali. Un altro evento ad alto impatto fu nel la chiusura al traffico del Rio delle Galeazze, che attraversa i bacini dell’Arsenale [28]. A seguito di questa importante variazione di percorso furono create le nuove fermate di Bacini, San Pietro e Certosa, peraltro in zone periferiche prima non raggiunte dal servizio di navigazione urbana.

Prenotazione Ferry Boat Online

Tuttavia, la risposta da parte degli utenti fu ampiamente al di sotto delle aspettative al punto che con l’orario invernale la nvaigazione venne soppressa [30]. Oltre alla navigazione urbana, fino agli anni trenta vi erano linee foranee che collegavano Venezia con Jesolo, S.

Furono tutte abolite in seguito allo sviluppo del trasporto stradale. Altre modifiche rilevanti del servizio furono necessaria in seguito alla notevole espansione della zona prossima al Terraglio dove si trova il Centro Commerciale Auchan e soprattutto all’apertura nella stessa area del nuovo Ospedale di Mestre 7 aprile che ha comportato l’esigenza di collegare le varie zone della terraferma con il nuovo polo ospedaliero.

Il 20 dicembrecon l’avvio dell’esercizio della linea tranviaria T1, sono entrate in vigore ulteriori modifiche alla rete automobilistica, con la soppressione di alcune linee e una riorganizzazione generale del servizio urbano ed extraurbano. La riorganizzazione del servizio con il completamento della rete tranviaria linee T1 e T2 e la modifica alle linee automobilistiche ha comportato anche la revisione dei capolinea di Venezia Piazzale Roma e Mestre Centro.

Per quanto riguarda il sistema automobilistico insulare del Lido e Pellestrina, gli impatti principali sono derivati dal passaggio da un sistema basato quasi esclusivamente su linee di filobus elettrici a un servizio di linea con autobus convenzionali e alla drastica riduzione del numero delle linee a favore di un sistema di poche linee circolari tutte facenti capo all’interscambio coi mezzi di navigazione a Santa Maria Elisabetta.

Il 13 ottobre alle ore Nello stesso periodo l’introduzione del sistema propulsivo azimutale nei nuovi vaporetti serie 90 della flotta fu causa diretta di varie collisioni, che ebbero come conseguenza solo danni materiali ai mezzi. Successivamente ne presero fuoco altri due al Lido di Venezia, per fortuna senza provocare feriti.

Sempre agli inizi delil ferry boat Pellestrina che garantiva il collegamento Alberoni – Santa Maria del Mare fu incendiato dolosamente da ignoti per motivi rimasti sconosciuti. Il 17 agosto un vaporetto della linea 1 ha schiacciato una gondola contro un pontile privato di fronte al ponte di Rialto, causando la morte di un turista tedesco [35].

Il 18 ottobre un motoscafo in servizio sulla linea 4. In seguito all’urto, uno dei pali ha trapassato la cabina del mezzo, provocando sette feriti. Da Wikipedia, l’enciclopedia libera. PDF [ collegamento interrotto ]su actv. URL consultato il 16 agosto URL consultato il 17 agosto URL consultato il 16 ottobre archiviato dall’ url originale il 5 marzo URL consultato il 23 gennaio URL consultato il 22 settembre URL consultato il 18 dicembre URL consultato il 27 ottobre URL consultato il 27 ottobre archiviato dall’ url originale il 7 agosto URL consultato il 22 agosto